guida accompagnata

La guida accompagnata è la possibilità per i minori in possesso di patente A1, che abbiano compiuto i 17 anni di età,  di guidare autovetture accompagnati da una persona designata (tutor), solo però dopo aver frequentato un apposito corso di guida di 10 ore presso un’autoscuola.

Il procedimento di rilascio dell’ autorizzazione alla guida accompagnata si articola in due fasi:

Fase 1– richiesta di autorizzazione del candidato con rilascio da parte dell’UMC della ricevuta per la frequenza del corso in autoscuola. Tale fase si completa con il rilascio da parte dell’autoscuola dell’attestato di frequenza.

Fase 2 – rilascio dell’autorizzazione da parte dell’UMC a seguito di presentazione del predetto attestato di frequenza, del libretto delle lezioni di guida frequentate, oltre all’indicazione dei nominativi degli accompagnatori.

 I requisiti che consentono al minore di iscriversi al corso sono che:

  • abbia compiuto 17 anni;
  • sia in  possesso della patente A1 in corso di validità e senza provvedimenti che ne vietino la guida.

Il corso propedeutico per il rilascio dell’autorizzazione alla guida accompagnata è composto da 10 ore di lezione individuale, così costituite:

  • 1 ora sull’uso del veicolo;
  • 3 ore sul comportamento nel traffico;
  • 2 ore sulla guida in condizioni di visione notturna;
  • 2 ore di guida su strade extraurbane;
  • 2 ore di guida su autostrade e su strade extraurbane.

L’autorizzazione ha validità fino al compimento del diciottesimo anno di età o fino alla scadenza di validità della patente di guida, qualora questa scada prima del compimento del diciottesimo anno di età.

Gli accompagnatori designati dal richiedente nella domanda di autorizzazione devono essere in possesso di determinati requisiti, oggetto di valutazione da parte dell’UMC competente, cioè:

  • età non superiore a 60 anni;
  • patente di guida della categoria B o superiore, escluse le patenti speciali, posseduta da almeno 10 anni, valida e rilasciata dallo Stato italiano ovvero da altro Stato UE o SEE, purchè riconosciuta da non meno di 5 anni;
  • assenza di provvedimenti di sospensione della patente a titolo di sanzione amministrativa accessoria per violazioni di norme del CDS registrate negli ultimi 5 anni.

Le esercitazioni di guida accompagnata devono avvenire su autoveicoli idonei, muniti di apposito contrassegno identificativo (GA), senza il trasporto di passeggeri e senza il traino di rimorchi.

L’autoveicolo sul quale può essere esercitata la guida accompagnata deve rispondere ai seguenti requisiti:

  • massa complessiva fino a 3,5 t;
  • potenza specifica, riferita alla tara, fino a 55 kW/t e, se di categoria M1, potenza massima fino a 70 kW; (verifica se puoi utilizzare la tua autovettura, inserendo il numero di targa quì)
  • munito, nella parte anteriore e posteriore, di apposito contrassegno recante le lettere “GA”, di colore nero su fondo giallo retroriflettente.

Le esercitazioni di guida accompagnata possono svolgersi su tutti i tipi di strada e senza limitazioni orarie o temporali, ma  devono essere rispettate le seguenti prescrizioni particolari:

  • a bordo del veicolo non può prendere posto altra persona oltre a conducente ed all’accompagnatore;
  • durante le esercitazioni di guida accompagnata, il minore deve avere con sé l’autorizzazione nonché la patente di cui è titolare. La persona che funge da accompagnatore, deve avere con sé la patente di guida prescritta;
  • le esercitazioni in autostrada aventi tre o più corsie è fatto divieto di impegnare altre corsie all’infuori delle due più vicine al bordo destro della carreggiata;
  • nell’esercizio della guida accompagnata si applicano le limitazioni previste per i neopatentati e pertanto il conducente non può superare il limite di velocità di 100 km/h in autostrada e di 90 km/h nelle strade extraurbane principali.  

Per il successivo conseguimento della patente di categoria B non ricorre l’obbligo delle 6 ore di guida obbligatorie di cui al D.M. 20.04.2012 e prescritte all' art.112, c.5 bis dal CDS, se l’istanza per il conseguimento della patente di categoria B viene presentata entro e non oltre 6 mesi  successivi alla data del compimento del 18° anno .